Sfogliatelle ricce

Ricetta compatibile con Bimby TM5 e Bimby TM31

Sfogliatelle ricce
elevata
+60 min
8 persone

Ingredienti

  • Per la sfoglia
  • 500 g farina di manitoba
  • 200 g acqua
  • 12 g sale fino
  • 10 g miele millefiori
  • 100 g strutto
  • Per la semola cotta
  • 400 g latte
  • 15 g burro
  • 1 cucchiaino sale fino
  • 150 g farina di semola rimacinata
  • Per il ripieno
  • 1 uova
  • Stessa quantità di semola cotta ricotta
  • 250 g zucchero semolato
  • 50 g (a cubetti) arancia candita
  • 50 g (a cubetti) cedro candito
  • 1 (la scorza) arancia
  • mezzo cucchiaino cannella
  • 1 fiala aroma millefiori
  • 2 bustine vanillina

Le sfogliatelle ricce sono una leccornia napoletana che puoi realizzare anche a casa tua grazie all’aiuto del Bimby. Le fasi necessaria alla loro preparazione sono diverse e piuttosto complesse: prima occorre preparare una sfoglia e, successivamente, realizzare la semola cotta e il ripieno. Fatto ciò, dovrai assemblare il tutto, lasciarlo riposare per un’ora circa in frigorifero e cuocere in forno secondo le nostre indicazioni.

Assieme a quelle frolle, le sfogliatelle ricce sono considerate una vera e propria istituzione in Campania. Il nostro consiglio è quello di cimentarti nella loro preparazione dopo aver preso un po’ la mano con la realizzazione di dolci più semplici. L’origine di questa squisitezza da pasticceria risale addirittura al XVII secolo: è in quest’epoca che, nel silenzio di un monastero, è stata realizzata per la prima volta una sfogliatella.

Il sapore unico di questa delizia è dovuto anche alle diverse fasi di riposo che i vari ingredienti devono superare: solamente così otterremo dei dolcetti squisiti, ideali da mangiare in qualsiasi momento della giornata od occasione. Gustale appena fatte e conservale per non più di una giornata fuori dal frigorifero. Il nostro consiglio? Servile come squisito dessert dopo una cena in famiglia o con gli amici: avrai portato in tavola una delle migliori produzioni della pasticceria napoletana, amata e apprezzata in tutta Italia.

Come cucinare la ricetta

  1. Preparare la sfoglia e la semola cotta la sera prima.
Per la sfoglia
  1. Mettere nel boccale la farina, l'acqua, il sale e il miele: 1 min. vel. 5.
  2. Poi: 3 min. vel. Spiga.
  3. Trasferire l'impasto ottenuto (non omogeneo) su un piano di lavoro e stenderlo in una sfoglia il più sottile possibile. Per stendere la sfoglia è possibile utilizzare la macchinetta della pasta fino alla penultima tacca.
  4. Ungere la sfoglia con lo strutto e arrotolarla ben stretta su se stessa avvolgendola su un matterello (posto su 2 pacchi di farina in modo che si srotola più facilmente).
  5. Quando tutta la sfoglia sarà arrotolata, ungerla tutta intorno, avvolgerla con la pellicola e trasferirle in frigorifero per 12 ore.
Per la semola cotta
  1. In una pentola mettere il latte, il sale e il burro.
  2. Portare a bollore ed aggiungere la semola a pioggia in modo da non avere grumi mescolare per 10 minuti a fuoco dolce.
  3. Lasciare raffreddare completamente e trasferirla in frigorifero a riposare per 12 ore.
Per il ripieno
  1. Mettere nel boccale l'uovo: 10 sec. vel. 4.
  2. Aggiungere la semola cotta: 10 sec. vel. 5.
  3. Aggiungere la ricotta e lo zucchero: 20 sec. vel. 5.
  4. Aggiungere i canditi, la scorza grattugiata, la cannella e gli aromi: 10 sec. vel. 4 antiorario.
Assemblare
  1. Riprendere la sfoglia dal frigorifero e, afferrandola con entrambe le mani dal centro, effettuare una manovra di allungo verso l'esterno, sia da un lato che dall'altro: (il rotolo si allungherà).
  2. Affettare ricavando dei dischi di 1 cm di spessore, i cosiddetti "tappi".
  3. Disporli su un vassoio, ricoperto di carta forno, coprire con pellicola e trasferire in frigorifero per 1 ora.
  4. Prendere un "tappo" e schiacciarlo con il palmo della mano, ruotando a 360 gradi in modo che i vari strati si schiaccino.
  5. Prendere tra le mani il "tappo" e mettere i pollici al centro del disco, girando a formare un sombrero.
  6. Riempire con abbondante ripieno il centro e richiuderli a formare la classica forma a triangolo.
  7. Sistemarli sulla teglia da forno ricoperta di carta forno.
  8. Infornate in forno preriscaldato statico a 220° per 10 minuti.
  9. Proseguire a 200° per altri 7 minuti ed infine a 180° per altri 15 minuti circa.
Vittoria Bellanova autore di ricette del portale www.ricetteperbimby.it
Vittoria Bellanova