Tiella di Gaeta con polpo

Ricetta compatibile con Bimby TM6,TM5,TM31 e TM21

Tiella di Gaeta con polpo
media
+60 min
Stampo da 24 cm

Ingredienti

  • Per l'impasto
  • 130 g acqua
  • mezzo cucchiaino zucchero semolato
  • 8 g lievito di birra
  • 250 g farina 00
  • 5 g sale fino
  • 30 g olio extravergine di oliva
  • Per il ripieno
  • 200 g acqua
  • 50 g vino bianco
  • q.b. sale fino
  • 800 g polpo
  • 1 spicchio aglio
  • 1 (facoltativo) peperoncino
  • 20 g + q.b. olio extravergine di oliva
  • 150 g pomodori ciliegino
  • 1 cucchiaio (sciacquati) capperi
  • 80 g di Gaeta (denocciolate) olive nere
  • q.b. (tritato) prezzemolo

La tradizionale tiella di Gaeta con il polpo è una torta salata che non può mancare sulla tua tavola, soprattutto se ami il pesce. Noi l’abbiamo preparata in pochi minuti usando il Bimby, ma scopriamo qualcosa di più riguardo questa ricetta tipica che deve il suo nome alle piastre su cui gli strati meno abbienti della popolazione cucinavano i loro piatti. Come spesso accade, sono proprio le preparazioni volte al recupero e alla limitazione degli sprechi in cucina che risultano più gustose. La tiella è composta da due sfoglie d’impasto (da fare rigorosamente a mano) che vengono farcite sia con ingredienti di terra (come la scarola) che di mare; è proprio la versione che sfrutta il polpo e un’altra prelibatezza locale, le olive di Gaeta, la più celebre in questo senso.

Noi ti suggeriamo di preparare la tiella col polpo con un giorno d’anticipo, in modo tale che si insaporisca a dovere. Non dimenticare di realizzare con l’impasto una piccola lettera con l’iniziale della farcitura, che appunterai sulla torta salata prima di infornarla: nel nostro caso, poiché abbiamo utilizzato il polpo, faremo una piccola “p”. È così che, anticamente, la gente distingueva le varie tipologie di tielle.

Servila come ghiotto e completo piatto unico, oppure dividila in tanti quadratini e utilizzala per rendere indimenticabili aperitivi, antipasti e buffet.

Come cucinare la ricetta

Per l'impasto
  1. Mettere nel boccale l'acqua, lo zucchero e il lievito: 2 min. 37° vel. 2.
  2. Aggiungere la farina, il sale e l'olio: 10 sec. vel. 4.
  3. Poi: 2 min. vel. Spiga.
  4. Trasferire l'impasto in una ciotola leggermente unta, copire con pellicola e lasciare lievitare in forno spento con luce accesa fino al raddoppio di volume.
Per il ripieno
  1. Mettere nel boccale (pulito e asciutto) l'acqua, il vino, un pizzico di sale e il polpo a tocchetti: 35 min. 100° vel. Soft antiorario.
  2. Prelevare il polpo, sgocciolarlo, metterlo da parte in una ciotola capiente e svuotare il boccale.
  3. Mettere nel boccale (anche sporco) l'aglio (privato dell'anima) e il peperoncino a pezzetti: 5 sec. vel. 7.
  4. Raccogliere sul fondo e aggiungere l'olio (20 g): 3 min. 100° vel. 1.
  5. Aggiungere i pomodorini tagliati in quarti e il sale: 10 min. 100° vel. Soft antiorario.
  6. Aggiungere i capperi, le olive e il prezzemolo: 2 min. 100° vel. Soft antiorario.
  7. Versare il composto del boccale nella ciotola con il polpo e mescolare a mano.
Assemblare
  1. Su una spianatoia leggermente infarinata stendere poco più di metà impasto e foderare con esso lo stampo leggermente unto coprendo anche i bordi.
  2. Versare sulla pasta nello stampo il ripieno di polpo e livellare la superficie.
  3. Stendere l'impasto rimasto e coprire con esso il ripieno nello stampo.
  4. Sigillare bene tutti i bordi, bucherellare tutta la superficie della pasta con uno stuzzicadenti e spennellare con poco olio.
  5. Infornare in forno preriscaldato statico a 180° per circa 30 minuti (controllare la doratura).
  6. Sfornare e servire.
RicettePerBimby  autore di ricette del portale www.ricetteperbimby.it
RicettePerBimby