Come foderare la tortiera con la carta da forno

Come foderare la tortiera con la carta da forno

Se vuoi scoprire come foderare una tortiera con la carta da forno in maniera facile e veloce sei decisamente nel posto giusto. Questo trucchetto ti sarà utile non solo quando hai intenzione di creare delle squisite torte dolci, ma anche tutte quelle volte in cui ti viene voglia di preparare torte salate e sformati dalla forma perfetta. Il Bimby è a portata di mano, l’impasto già pronto per essere infornato: non ci resta che scoprire insieme come velocizzare anche l’ultimo passaggio da effettuare prima della cottura!


Dolci perfetti e facili da estrarre? Sì, grazie!

Spesso e volentieri ci limitiamo a imburrare velocemente gli stampi da forno e a passarci sopra uno strato di farina, ma tutti conosciamo gli inconvenienti di questo sistema: basta tralasciare un punto perché il fondo e i bordi del dolce finiscano immancabilmente per attaccarsi allo stampo, rovinando l’aspetto delle nostre preparazioni e costringendoci a perdere molto tempo per pulirlo. Per togliere l’impasto dovremo lasciare in ammollo la tortiera sporca e poi sfregarla, col rischio di graffiarla irrimediabilmente. Inoltre, soprattutto nel caso di dolci particolarmente umidi questo sistema è rischioso perché, a meno che non si possegga una tortiera con la chiusura a cerniera, estrarre la torta sarà complicato.

Foderare bene la teglia o la tortiera fa sì che i bordi delle tue torte siano sempre lisci e ben definiti e che lo stampo rimanga pulito e sia facilissimo da lavare. Sebbene questa soluzione sia indicata soprattutto per quelle ricette che prevedono una cottura in forno, occorre dire che foderare gli stampi è utile anche quando è indispensabile essere molto precisi, com’è il caso delle cheesecake senza cottura.


Come foderare la tortiera usando la carta da forno

Ecco cosa occorre avere a disposizione sul nostro piano di lavoro prima di iniziare:

  • Burro morbido;
  • carta da forno;
  • un paio di forbici;
  • una matita;
  • un righello;
  • un pennello da cucina o una spatola da cucina (o leccapentola).

Adesso che abbiamo preparato tutti gli strumenti che ci serviranno per foderare la nostra tortiera, passiamo al procedimento vero e proprio.

  • Sistema la carta da forno sul tavolo e poi mettici sopra la teglia o la tortiera che utilizzerai per la tua ricetta.
  • Con una matita ricalca il bordo esterno della tortiera e ritaglialo usando le forbici.
  • Prendi il righello e misura l’altezza del bordo della tortiera. Taglia delle strisce che abbiano un bordo identico aiutandoti con la matita e col righello. Usando le forbici otterrai un risultato più preciso.
  • Spalma una piccola quantità di burro ammorbidito sul fondo della tortiera o della teglia aiutandoti col pennello da cucina. Fatto ciò, poggiaci sopra il foglio precedentemente ricalcato e tagliato: le due superfici aderiranno perfettamente.
  • A questo punto, ripeti il procedimento spalmando il burro lungo i bordi interni della tortiera e rivestendoli con le strisce di carta da forno.
  • Versa l’impasto nella tortiera!
  • Una volta che il dolce sarà pronto, apri la cerniera e togli la carta; essendo antiaderente, non si sarà appiccicata al dolce. In caso usassi uno stampo senza cerniera, ribaltala come fai sempre.

Questo metodo vale più o meno con tutti i tipi di stampo: in alternativa, con quello classico puoi accartocciare un foglio di carta da forno, bagnarlo e strizzarlo: in questo modo la carta perderà la sua rigidità e sarà abbastanza malleabile da poter essere poggiata sullo stampo e fatta aderire.

Un altro sistema prevede che vengano usati solamente due fogli di carta forno che, incrociati uno sull’altro, occuperanno tutto lo spazio della tortiera, bordi compresi. Desideri portare in tavola dei cupcake o tanti muffin, ma non hai a disposizione i pirottini? Anche in questo caso potrai usare solamente la carta da forno: taglia dei quadrati di 10 centimetri per lato e inseriscili nei buchi della teglia per muffin.

Come vedi, si tratta di pochi, semplici passaggi, ma se sei ancora titubante, scopriamo qualcosa in più su un prodotto che abbiamo in cucina, che utilizziamo tanto spesso, ma di cui conosciamo così poco.


La carta da forno: una preziosa alleata in cucina

La carta da forno è impermeabile e antiaderente. Non stupisce, dato che è creata proprio per essere usata durante la cottura del cibo messo nel forno. Ecco spiegato perché, una volta che l’avremo ritagliata secondo la sagoma che ci serve, fungerà da contenitore monouso. Dato che è nata per l’utilizzo nel forno regge alle alte temperature – generalmente fino a 220°C o come indicato sulla sua confezione. Con temperature più alte potrebbe rovinarsi.

Usandola, la nostra torta non entrerà in contatto con la farina e il burro che normalmente usiamo per non farla attaccare al fondo dello stampo. Alla domanda se tutte le preparazioni dolciarie traggono beneficio da questo metodo, rispondiamo di sì, sebbene alcune ricette, come le crostate, verranno più croccanti e dorate se ci limiteremo a usare il classico metodo del burro e della farina.

Utilizzala anche in altri modi: per esempio per proteggere il piano lavoro mentre impasti la pizza o i dolci, sfruttala per conservare nel frigorifero alcuni cib come il burro o i formaggi, per coprire la leccarda, oppure per dividere la carne da congelare nel freezer.

?>