Pinsa romana

Ricetta compatibile con Bimby TM6,TM5,TM31 e TM21

Pinsa romana
media
+60 min
4 Pinse romane

Ingredienti

  • 500 g (fredda) acqua
  • 20 g olio extravergine di oliva
  • 5 g lievito di birra
  • 560 g farina 0
  • 100 g farina di riso
  • 40 g farina di soia
  • 15 g + q.b. (per guarnire) sale fino
  • q.b. passata di pomodoro
  • q.b. mozzarella

È arrivato il momento di preparare una pinsa romana fatta in casa, facendoci aiutare dal nostro Bimby, naturalmente. Circolano numerose leggende su questo impasto soffice e fragrante al tempo stesso, ottenuto tramite un mix di farine (di riso, di soia e di tipo 0) e una lunghissima lievitazione, che renderanno la pinsa estremamente digeribile ed elastica. Sfatiamo subito il mito: sebbene il nome pinsa derivi effettivamente da un verbo latino (pinso, pinsere) la ricetta è modernissima e risale agli anni Ottanta del XX secolo e non, come si diceva fino a qualche tempo fa, agli Antichi Romani o a Virgilio. In pochissimo tempo, però, ha conquistato i locali romani espandendosi rapidamente lungo tutta la penisola e diventando una squisita consuetudine del weekend per molti di noi.

Ciò non toglie nulla alla bontà di un lievitato che potrai farcire nei modi che preferisci, dall’abbinamento più classico, rappresentato dal pomodoro alla mozzarella, ad altri di grande successo come acciughe e fiori di zucca, funghi e salsiccia e così via.  

Accompagnala con qualche antipastino fritto e approfitta del piacere dato dal poter gustare un panificato digeribile e gustoso direttamente a casa tua, in compagnia della famiglia o degli amici, magari guarnendo ogni pinsa nei modi più disparati, per una serata tranquilla, sì, ma decisamente all’insegna della buona cucina.

Come cucinare la ricetta

  1. Mettere nel boccale l'acqua, l'olio e il lievito: 1 min. vel. 3.
  2. Aggiungere le farine: 10 sec. vel. 5.
  3. Aggiungere il sale (15 g): 10 min. vel. Spiga.
  4. Versare l'impasto in una ciotola leggermente unta, coprire con pellicola e lasciare riposare in frigorifero per 30 ore.
  5. Dividere l'impasto in 4 porzioni uguali, dar loro una forma sferica, disporle su una teglia rivestita di carta forno, spennellarle con poco olio e coprirle con pellicola.
  6. Lasciare lievitare in forno spento con luce accesa fino al raddoppio di volume.
  7. Stendere a mano i panetti su 2 teglie unte (2 panetti per ogni teglia) a forma ovale.
  8. Cospargere gli ovali di pasta con della passata e del sale.
  9. Lasciare riposare per 45 minuti.
  10. Infornare una teglia in forno preriscaldato statico a 250° sul ripiano più basso del forno per 10 minuti.
  11. Sfornare, guarnire con della mozzarella a dadini (e altri ingredienti a piacere) e infornare di nuovo a 250° sul ripiano centrale fino a doratura desiderata.
  12. Sfornare e ripetere le stesse modalità di cottura per la seconda teglia.
  13. Sfornare e servire.
Note
  1. Non è possibile sostituire le farine presenti in ricetta e nemmeno diminuire i tempi di riposo.
  2. Nei supermercati più forniti oppure su internet è possibile acquistare la farina specifica per pinsa (sostituire la farina 0, di riso e di soia con 700 g di farina per pinsa in tutto).
RicettePerBimby  autore di ricette del portale www.ricetteperbimby.it
RicettePerBimby